Cosa state leggendo?

Ciao a tutti. E’ da un pò che non mi faccio viva e non ho scusanti. Ho deciso comunque di pubblicare qualcosa, giusto per farvi sapere che non mi sono scordata di voi e soprattutto che in tutto questo tempo non ho smesso di leggere nemmeno un attimo!

20150814_212956

Proprio oggi sono andata in biblioteca e ho fatto nuovi “acquisti” e non sono di certo libricini da niente. In questo periodo mi sono dedicata soprattutto a romanzi introspettivi (Fabio Volo) dei quali ben presto arriveranno delle recensioni e che, vi anticipo, sono rimasta positivamente sorpresa, ma ho deciso di cambiare genere e ritornare ai miei cari vampiri, angeli, demoni e alieni vari. Sto inoltre scoprendo nuovi autori dei quali avevo ovviamente sentito parlare, ma non mi ero mai addentrata prima nei loro scritti. Sto parlando di John Milton e Oscar Wilde.

Spero che questa immersione nella letteratura inglese non mi lasci delusa (anche se ho i miei dubbi che possa davvero accadere), anche perchè LE VACANZE STANNO FINENDO e sono già depressa di mio, di certo non ci vuole altro a farmi aumentare il cattivo umore| :'(

Comunque, vi lascio una foto delle mie prossime letture e se vi va fatemi sapere cosa state leggendo voi in questo periodo (anche con una foto)…

Arrivederci gente!!

Nathan

20150814_184908[1]

 

Recensione: Heaven di Alexandra Adornetto

Buona sera a tutti! Come state?
Avete letto qualche libro interessante? Io si, tanto che oggi vi voglio parlare dell’ultimo libro della saga di cui ho tanto parlato. Mi sembra così strano recensire per la prima volta una serie intera.. so che forse adesso sembrerò sdolcinata ma penso che un po’ mi mancherà!
Bene ora però arriviamo al punto…

L’autore: Alexandra Adornetto è nata in Australia il 18 aprile 1992. La narrativa è sempre stata la sua grande passione: quando aveva solo tredici anni, ha rinunciato alle vacanze estive pur di portare a termine la stesura di un romanzo e, da allora, non ha mai smesso di scrivere. Rebel è il suo primo libro a essere pubblicato in America ed è subito entrato nelle classifiche del New York Times e di Publishers Weekly. Attualmente si divide fra l’Australia e gli Stati Uniti, dove spera di affiancare all’attività di scrittrice anche quella di attrice.

 

HeavenITA Titolo: Heaven
Titolo originale: Heaven
Autore: Alexandra Adornetto
Casa Editrice: Narrativa Nord
Numero di pagine: 384
Prezzo: € 16.90
Serie: “Halo Series” #03
Genere: Urban Fantasy, Young Adult

  “In nome dell’amore, Bethany e Xavier hanno affrontato prove durissime. Pur di restare l’uno accanto    all’altra, hanno deciso d’ignorare la regola che vieta a un angelo come Bethany di legarsi a un mortale;    hanno sconfitto Jake Thorn, il demone che aveva terrorizzato la cittadina di Venus Cove; e hanno sfidato  persino l’ira del Signore degli Inferi. Ora che sono miracolosamente tornati dal Regno dell’Ade,  desiderano soltanto sposarsi e iniziare una nuova vita insieme. Tuttavia, non appena si scambiano le fedi  nuziali, un Angelo della Morte piomba su di loro per riportare Bethany in Paradiso: con quel gesto,  infatti, lei ha violato le leggi del Cielo e per questo deve essere punita. Ancora una volta, Bethany e Xavier sono costretti a scappare e a rifugiarsi in uno chalet nascosto tra le montagne. Ma i due ragazzi non immaginano di essere stati seguiti dai membri del Settimo Ordine, gli angeli rinnegati che vogliono conquistare il dominio assoluto dei Cieli e degli Inferi. Perché Bethany è la chiave per portare a termine il loro piano…”

Eccoci qui allora… In questo libro la storia si capovolge completamente rispetto al romanzo precedente, dall’Inferno fino al suo opposto e questo cambiamento rischia di disorientare un pochino anche se non si può affermare che la Adornetto non sappia dove svolgere letrame dei suoi libri!
Sinceramente credo che i libri precedenti siano stati più belli e intriganti, in questo ho trovato la storia un po’ ripetitiva. Il finale infatti risulta forse un po’ banale e già visto, ma bisogna ammettere che scrivere una conclusione ad un libro sugli angeli senza cadere in un clichè non è per niente semplice.
Mi è piaciuta molto la parte che riguarda le persone che Beth conosce e incontra nuovamente in Paradiso poichè alcune sono personalità un po’ stravaganti che comunque trasmettono simpatia sin dal primo momento in cui le si incontra. Mi piacerebbe credere che il Paradiso possa essere come quello di questo romanzo, magari sena qualcuno in particolare, ma è decisamente bello.
E poi che dire di Bethany e Xavier? In questo libro si ha la prova finale del loro amore forte ed eterno (come se qualcuno potesse avere ancora qualche dubbio) che porta davvero ad azioni estreme e pericolose.
Come sempre lo stile della scrittrice australiana è leggero e scorrevole solo che questa volta, come ho già detto, l’ho trovato un po’ noioso, soprattutto a causa della trama a volte lenta e un po’ inconsistente.
Voglio chiudere soltanto con un grandissimo complimento a Gabriel e alla sua forza di volontà. E’ decisamente il mio personaggio preferito, uno degli angeli più interessanti di cui io abbia mai letto qualcosa.
Sono un po’ indecisa su come valutare complessivamente questo libro perciò se vi va potete lasciare un commentino per farmi sapere la vostra opinione? Vi ringrazio, a presto spero!
Cecilia

Valutazione:


2.5 gira

Recensione: Il principe di Cassandra Clare

Buongiorno carissimi lettori (silenziosi), come va? Mi scuso per la lunghissima inattività del blog ma il quadrimestre scolastico era in dirittura d’arrivo e c’è stata un po’ di frenesia per sistemare gli ultimi voti… Prometto che non succederà più. Vi siamo mancate almeno un pochino? A noi moltissimo.
Oggi vi voglio parlare di Cassandra Clare e il secondo libro della saga “Le origini”.

L’autore: Cassandra Clare (Teheran, 31 luglio 1973) è una scrittrice statunitense. Il suo in realtà è uno pseudonimo. La scrittrice è famosa per via della trilogia Shadowhunters (titolo originale in inglese The mortal instruments). Nata a Teheran da genitori statunitensi trascorse la sua infanzia in giro per il mondo visitando Francia, Inghilterra e Svizzera. Stabilitasi negli USA completò qui gli studi e lavorò come giornalista (prima a Los Angeles e poi a New York) dove iniziò anche i suoi primi lavori. Nel 2004 inizia a scrivere la sua trilogia nei cafè e nei ristoranti per non farsi distrarre dai suoi gatti.

9788804626138-shadowhunters.-le-origini-il-principe_carosello_opera_scale_width Titolo: Le Origini. Il Principe
Titolo originale: The Infernal Devices – Clockwork Prince
Autore: Cassandra Clare
Casa editrice: Mondadori
Numero di pagine: 504
Prezzo: € 11,50
Serie: “The Infernal Devices” #02
Genere: Urban Fantasy

 “In una Londra vittoriana fosca e inquietante, e nel suo magico mondo nascosto, Tessa Gray crede di avere  finalmente trovato tranquillità e sicurezza con gli Shadowhunters, i cacciatori di demoni, che proteggono lei  e il suo terribile potere dalle mire del perfido Mortmain. Ma con lui e il suo esercito di automi ancora in  azione, il Consiglio vuole spodestare Charlotte Fairchild, per affidare il comando a Benedict Lightwood,  uomo senza scrupoli e affamato di potere. Nella speranza di salvare Charlotte, Will, Jem e Tessa decidono di  svelare i segreti del passato di Mortmain e scoprono sconvolgenti legami fra gli Shadowhunters e la chiave del mistero dell’identità di Tessa. La ragazza, intrappolata nei sentimenti che prova per Will e Jem, si trova a dover compiere una scelta cruciale quando scopre in che modo gli Shadowhunters abbiano contribuito a fare di lei “un mostro”. Sconvolta, Tessa è tentata di schierarsi con il fratello Nate dalla parte di Mortmain. Ma a chi è davvero fedele? E chi ama, nel profondo del suo cuore? Soltanto lei può scegliere se salvare gli Shadowhunters di Londra oppure distruggerli per sempre.”

Premetto che questo libro non mi ha colpito come il precedente, anche se ho trovato libri decisamente peggiori, tuttavia devo essere sincera e questo è nella media.
Credo che questo libro sia una sorta di collegamento tra il primo e il terzo volume perchè in un certo senso l’incalzare della storia sembra rallentare notevolmente per permettere all’autrice di raccontare le vicende di tutti i personaggi che in qualche modo diventano protagonisti.
Il triangolo amoroso tra Will, Tessa e Jem diventa sempre più intricato e difficile da sopportare emotivamente perché quando finalmente uno dei due cacciatori si vuole dichiarare, il suo parabatai (compagno d’armi e di vita) gli intralcia la strada – non intendo spoilerare.
Penso che la parte dedicata alla storia di William sia nel complesso molto importante e interessante poiché crea suspense e aspettativa che movimenta la narrazione, rendendola più movimentata e avvincente.
Mi sono dovuta ricredere sul carattere di alcuni personaggi, che immaginavo e “prevedevo” alquanto stereotipato e che invece si è rivelato completamente differente e che dimostra che la psicologia e personalità studiate dalla Clare sono molto più elaborate e complesse. Mi è piaciuto in particolar modo perché mi ha provato che un libro mi può sempre stupire nonostante magari non sia eccellente.
Ho trovato come sempre lo stile dell’autrice semplice e lineare. Non c’è bisogno di concentrarsi troppo per capire l’ordine degli eventi, è un perfetto libro da spiaggia! Basta leggere e assaporare il piacere che la lettura porta, perché nonostante tutte le critiche è un romanzo davvero ben scritto.
Mi spiace aver scritto così poco di questo libro ma devo assolutamente scappare perciò recupererò la prossima volta.. a prestissimo!
Ah, quasi dimenticavo, commentate per farci sapere cosa ne pensate.
Cecilia

Valutazione:


3.5 gira

Recensione: Sacrifice di Alexandra Adornetto

Buon pomeriggio gente! Vi sembra strano che la domenica sia il mio giorno preferito? Spero di non essere l’unica..
Comunque come state? Io bene e oggi vi voglio parlare di… “rullo di tamburi”… Sacrifice di Alexandra Adornetto!!

L’autore: Alexandra Adornetto è nata in Australia il 18 aprile 1992. La narrativa è sempre stata la sua grande passione: quando aveva solo tredici anni, ha rinunciato alle vacanze estive pur di portare a termine la stesura di un romanzo e, da allora, non ha mai smesso di scrivere. Rebel è il suo primo libro a essere pubblicato in America ed è subito entrato nelle classifiche del New York Times e di Publishers Weekly. Attualmente si divide fra l’Australia e gli Stati Uniti, dove spera di affiancare all’attività di scrittrice anche quella di attrice.

downloadTitolo: Sacrifice
Titolo originale: Hades
Autore: Alexandra Adornetto
Casa Editrice: TEA
Numero di pagine: 364
Prezzo: € 7.50
Serie: “Halo Series” #02
Genere: Urban Fantasy, Young Adult

  “C’erano solo due regole: non rivelare agli umani il proprio segreto e non lasciarsi coinvolgere. E Bethany le ha   infrante entrambe, confidando a Xavier di essere un angelo e poi innamorandosi di lui. Tuttavia, proprio grazie   alla forza di quel gesto di ribellione, Bethany è anche riuscita a liberarsi di Jake Thorn, il demone che aveva      seminato il panico nella cittadina di Venus Cove. E adesso che quella terribile minaccia è stata scongiurata, lei e Xavier sono finalmente liberi di amarsi e il futuro sembra pieno di speranza per tutti. Ma l’innocenza di Bethany è un richiamo cui il Male non può resistere: invitata a una festa, la ragazza viene coinvolta per gioco in una seduta spiritica e, in modo del tutto inconsapevole, apre un varco tra il mondo dei vivi e l’Ade. Un varco di cui ovviamente approfitta subito Jake, che la rapisce e la trascina all’inferno con sé. Disperato, Xavier si lancia al suo inseguimento, benché sappia benissimo che un mortale ha poche speranze di sconfiggere il figlio del Signore delle Tenebre…”

Ed ecco la trama del secondo libro della saga nata dall’immaginazione della scrittrice australiana Alexandra Adornetto, si chiama Sacrifice.
In questo romanzo Xavier e Bethany devono affrontare un, chiamamolo problema, ben più difficile da risolvere rispetto alla paura di venire divisi dal Paradiso. Quando sembra andare tutto bene per la giovane coppia, quando finalmente Beth si apre un po’ di più con il suo ragazzo e Gabriel sembra accettare Xavier come fidanzato della sua sorellina, succede l’impossibile.
E’ interessante vedere il cambiamento dei personaggio principale a causa degli eventi, fa riflettere su come cambiamo noi in base a quello che ci succede. Inizialmente lei tende a subire tutto quello che gli altri vogliono, probabilmente perchè è abituata alla costante presenza di Xavier e dei suoi fratelli, ma alla fine decide di prendere in mano le redini del suo destino e di decidere lei per la sua vita.
In questo libro finalmente intervengono nella storia gli angeli, quelli veri con tanto di ali luminose e viene sprigionata tutta la potenza celeste; infatti nel libro precedente Gabriel come Arcangelo interviene seriamente soltanto una volta mentre i demoni corrompono continuamente le persone.
La storia in sé è stupenda, ci sono molti intrecci tra i vari personaggi ma ho trovato un po’ pesanti alcuni punti della narrazione, mi sembrava quasi di essere nelle sabbie mobili: cercavo di andare avanti ma non ci riuscivo ad uscire o mi sembrava di affondare sempre di più.
Nonostante la storia può risultare un po’ noiosa continuo a pensare che meriti di essere letta, quindi le darete una possibilità? Fatemi sapere che ne pensate!
Cecilia

Valutazione: 

3 gira

Recensione: IT di Stephen King

Buona sera a tutti!!!
Come va? Io sono stanchissima, oggi nell’orario extrascolastico ho avuto il corso di inglese del FCE quindi sono tornata a casa da poco.
Meno male che mi hanno dato pochi compiti, così riesco anche a pubblicare una nuova recensione di un libro che adoro.
Bene, spero che vi possa piacere.
Buona lettura a tutti i lettori.

L’autore: Stephen Edwin King nasce a Portland il 21 settembre del 1947. Definito dalla critica “Il re del brivido” vive e lavora nel Maine con la moglie, a sua volta scrittrice e i tre figli. Le se storie da incubo sono best seller clamorosi in tutto il mondo e hanno ispirato registi famosi come Stanley Kubrick, Brian De Palma e Rob Reiner.

itTitolo: It
Titolo originale: It
Autore: Stephen King
Casa editrice: PICKWICK
Numero di pagine: 901
Prezzo: € 12,90
Genere: Horror

“In una ridente e sonnolenta cittadina americana, un gruppo di ragazzini, esplorando per gioco le fogne, risveglia da un sonno primordiale una creatura informe e mostruosa: It. Quando molti anni dopo It ricompare a chiedere il suo contributo di sangue gli stessi ragazzini, ormai adulti, abbandonano famiglia e lavoro per tornare a combatterla. E l’incubo ricomincia… Un viaggio illuminante verso l’oscuro corridoio che conduce dagli sconcertanti misteri dell’infanzia a quelli della maturità.”

Stephen King in questo romanzo si pone come una guida eccellente attraverso le numerose e disparate vicende che insieme ci fanno riflettere sull’importanza di non far morire mai il bambino che c’è in noi scrivendo di un incubo dal quale ci si può svegliare solamente con la forza dell’amicizia e con la fantasia che a nessun bambino manca.
Ed è forse proprio di questo che si nutre Pennywise, il mostro delle fognature che ogni ventisette anni fa visita a questa cittadina che ricade nell’orrore più totale.
La storia ci viene quindi presentata in due differenti piani temporali: l’infanzia e la vita adulta dei sette protagonisti, facendoci notare come sia indispensabile, anche da adulti, comprendere il pensiero dei più piccoli e tal volta adottarne anche alcuni comportamenti.
La vita di ogni singolo bambino ci viene raccontata passo per passo, tanto che è impossibile non affezzionarsi ad ognuno di esso o provare compassione per quelli di loro che non hanno mai provato il sentimento vero dell’amicizia.
La lettura, nonostante il libro sia molto voluminoso, è molto scorrevole grazie ai continui sbalzi temporali che tengono il lettore sempre all’erta per non trascurare momenti importanti della storia.
Il punto di vista varia costantemente in modo tale che ci è più facile comprendere il comportamento del singolo personaggio anche nei momenti di terrore, dove ogni osservazione da parte di ognuno di loro è fondamentale per distruzione del mostro e dove ogni pensiero ci riporta una sfaccettatura diversa della paura, vista sotto infinite forme.
Questo libro è stato particolarmente coinvolgente, sia per quanto riguarda la trama che le riflessioni che di certo non mancano, poiché Stephen ponendoci i fatti sotto punti di vista costantemente differenti ci agevola nel tentare di comprendere le motivazioni che spinge ogni personaggio ad agire come nel racconto.
Quando sono giunta all’ultima pagina ho avuto la sensazione di essere stata rigettata sulla riva di un fiume dopo giorni e giorni passati in apnea in acqua e leggerla è stato un misto di tristezza, nostalgia ed entusiasmo per essere giunta al termine di questa incredibile avventura.
Nathan.

Votazione:

5 gira

Recensione: La ragazza che giocava con il fuoco di Stieg Larsson

Ciao a tutti, oggi sono in vena di recensire, quindi vi propongo un altro libro stupendo di Stieg Larsson.
Spero vi piaccia, anche se sono sicura che, se vi piace il genere, è impensabile il contrario.
Buona giornata gente!

L’autore: Nato a Skelleftehamn, in Svezia, nel 1954 e morto a Stoccolma nel 2004 a causa di un attacco cardiaco, Stieg Larsson è stato scrittore e giornalista. Noto come esperto di organizzazioni di estrema destra e neonaziste, è stato fondatore della rivista antirazzista Expo, consulente di Scotland Yard e corrispondente dal Regno Unito, consulente del ministero di Giustizia, inviato per l’OSCE. Larsson aveva progettato poco prima della sua morte una serie di dieci libri, che aveva proposto a una delle principali case editrici svedesi, la Norstedts, consegnando anche i primi tre romanzi che avrebbero fatto parte della trilogia MIllennium, composta da Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta. Prima di morire aveva inoltre già sviluppato il quarto ed il quinto volume della serie. Dopo la scomparsa di Larsson, i suoi romanzi hanno conosciuto un incredibile successo, dapprima in Svezia e subito dopo in Francia, pubblicati da Actes Sud. Da qui in poi la diffusione in tutta Europa, dove i tre romanzi sono stati senza dubbio il caso letterario dell’anno 2008. In Italia i suoi libri sono stati pubblicati da Marsilio, ottenend straordinari risultati di vendita in un intervallo temporale brevissimo.

2978424 Titolo: La ragazza che giocava con il fuoco
Titolo originale: Flickan som lekte med elden
Autore: Stieg Larsson
Casa editrice: Marsilio
Numero di pagine: 768
Prezzo: € 14,00
Serie: “Millennium” #02
Genere: Romanzo thriller, poliziesco

“Lisbeth è sopravvissuta al fuoco, ma è ancora lontana dall’aver risolto i suoi problemi. Persone potenti cercano di ridurla al silenzio per sempre. Intanto, Mikael Blomkvist è riuscito ad arrivare alla verità sul suo terribile passato ed è deciso a pubblicare un articolo di denuncia che farà tremare il governo, i servizi di sicurezza e l’intero paese.”

Ed ecco a voi il secondo libro della serie “Millennium” di Stieg Larsson, che anche questa volta è riuscito a farci provare il brivido del thriller e l’ansia che precede la risoluzione di ogni indagine. Ma questa volta Lisbeth ha deciso di intralciarci i piani scomparendo dalla scena lasciando sia noi che Mikael sconcertati dal suo totale silenzio.

Quando però una serie di omicidi colpiscono Stoccolma, le prove che l’hacker sia la colpevole sono così evidenti che sarebbe impossibile supporre il contrario anche per le persone a lei più vicine, ma ancora una volta Larsson ci presenta Blomkvist come un giornalista onesto, leale e soprattutto determinato a trovare una risposta alle domande che lo perseguitano sul conto della sua amica.
Non mancano i colpi di scena, i sospiri di sollievo, ma neanche gli incovenienti che vi faranno rimanere sconcertati se vogliamo usare un eufemismo.

Ritengo che l’autore anche questa volta si sia del tutto meritato i meravigliosi appellativi che lo accompagnano dalla pubblicazione del suo primo libro “Gli uomini che odiano le donne” e sono sicura che valga la pena leggerlo. Chissà se Lisbeth ci saprà sorprendere ancora con la sua genialità e la sua abilità nell’hackerare i computer oppure si arranderà all’evidenza che in effetti non ci sia alcuna speranza di evitare la detenzione.
Non resta che leggerlo, buona lettura a tutti.
Nathan

Valutazione:

5 gira

Recensione: Rebel di Alexandra Adornetto

Eccomi di nuovo! Come state? Finalmente vi parlo di questo libro, spero davvero che vi piaccia!

L’autore: Alexandra Adornetto è nata in Australia il 18 aprile 1992. La narrativa è sempre stata la sua grande passione: quando aveva solo tredici anni, ha rinunciato alle vacanze estive pur di portare a termine la stesura di un romanzo e, da allora, non ha mai smesso di scrivere. Rebel è il suo primo libro a essere pubblicato in America ed è subito entrato nelle classifiche del New York Times e di Publishers Weekly. Attualmente si divide fra l’Australia e gli Stati Uniti, dove spera di affiancare all’attività di scrittrice anche quella di attrice.

3868142 Titolo: Rebel
Titolo originale: Halo
Autore: Alexandra Adornetto
Casa editrice: TEA
Numero di pagine: 382
Prezzo: € 10,00
Serie: “Halo Series” #01
Genere: Urban Fantasy, Young Adult

“Tre lampi nella notte, come stelle piovute dal cielo. Sono Gabriel, l’arcangelo guerriero, Ivy, la guaritrice, e infine Bethany, alla sua prima esperienza sulla Terra. Sono stati inviati a Venus Cove perché una serie di tragedie si è abbattuta su quella pacifica cittadina di mare: una liceale ha perso la vita in un incendio, un altro studente è rimasto ucciso scivolando da un tetto, alcuni bambini sono morti a causa di una violenta influenza… Per gli esseri umani si è trattato di tragiche fatalità; per gli angeli, invece, sono segni ben precisi di un piano demoniaco assai più vasto. E il compito di Bethany, che ha assunto le sembianze di un’adolescente, è frequentare la Bryce Hamilton School per scoprire se c’è un legame tra la scuola e le Forze Oscure. Sebbene l’impatto con la nuova realtà sia traumatico e fare amicizia coi compagni sembri un’impresa impossibile, Bethany a poco a poco si cala nella parte e inizia a parlare come loro, ad agire come loro e, soprattutto, ad amare come loro: agli angeli è proibito provare sentimenti umani tuttavia, non appena incrocia lo sguardo di Xavier – uno sguardo che nasconde un passato doloroso -, lei si sente pronta persino a infrangere le leggi del Cielo pur di stare con lui… L’amore la distruggerà o il suo atto di ribellione salverà il mondo?”

Il primo libro della saga creata dall’autrice australiana Alexandra Adornetto, scrittrice di libri per giovani e adulti, si chiama Rebel.

La storia è incentrata su Bethany, un angelo in missione sulla Terra insieme al fratello e alla sorella per portare un po’ di sentimento religioso e di fede all’interno di una cittadina in cui il Male sta prendendo il sopravvento a causa degli Agenti delle Tenebre.
Diversamente dagli altri libri che hanno per protagonisti gli angeli, qui i personaggi sono in tutto e per tutto esseri celesti, con poteri sovrannaturali che si dedicano ad atti caritatevoli; infatti spesso si racconta di angeli caduti, diventati quasi esseri umani, alcune volte addirittura senza ali perchè gliele anno strappate… beh non è questo il caso.

Bethany, la protagonista principale, è un angelo che per la prima volta scende sulla Terra e il suo animo è molto sensibile a tutti i sentimenti umani, dal dolore e dalla sofferenza fino alla gioia e all’amore. Al contrario dei suoi fratelli che come angeli “anziani” sono abituati a mantenere le distanze da tali emozioni, lei ne è travolta. In particolare viene sconvolta quando conosce Xavier, un umano che la fa innamorare con il classico colpo di fulmine; da qual momento tutta la sua vita ruota attorno a lui e alla paura di perderlo a causa del possibile termine della missione e quindi del ritorno in Paradiso.

Questo libro mi è piaciuto molto, cercavo di leggerlo in ogni momento libero, mi ha preso tantissimo fin dalle prime pagine. E’ molto dolce il rapporto che hanno Bethany e Xavier, si basa sulla fiducia reciproca e sull’amore incondizionato, un genere di amore che oggi non si trova molto spesso. A loro due basta la presenza dell’altro per sentirsi completi e felici, decisamente colpisce.
Una parte che mi ha fatto ridere è quella che riguarda l’unica amica di Beth, Molly, che pur di attirare l’attenzione dell’algido Arcangelo Gabriel, ne inventa una dopo l’altra con scarsi risultati, per non dire nulli. E’ bella perchè alleggerisce la storia altrimenti densa emotivamente.

L’ultima cosa che voglio dire è che il modo di scrivere dell’Adornetto è scorrevole, si legge facilmente e non richiede una grande attenzione, se volete rilassarvi e leggere qualcosa di carino, dovreste leggerlo.
Alla prossima!
Cecilia

Valutazione: 

4 gira

Recensione: L’Angelo di Cassandra Clare

Chi non conosce almeno per sentito dire la saga di Shadowhunters di Cassandra Clare? Oggi vi voglio parlare delle Origini. E’ una saga di tre libri che racconta la storia dei predecessori dei famosi personaggi della Clare: Jace, Clary e i Lightwood.

L’autrice: Cassandra Clare (Teheran, 31 luglio 1973) è una scrittrice statunitense. Il suo in realtà è uno pseudonimo. La scrittrice è famosa per via della trilogia Shadowhunters (titolo originale in inglese The mortal instruments). Nata a Teheran da genitori statunitensi trascorse la sua infanzia in giro per il mondo visitando Francia, Inghilterra e Svizzera. Stabilitasi negli USA completò qui gli studi e lavorò come giornalista (prima a Los Angeles e poi a New York) dove iniziò anche i suoi primi lavori. Nel 2004 inizia a scrivere la sua trilogia nei cafè e nei ristoranti per non farsi distrarre dai suoi gatti.

3632625 Titolo: Le Origini. L’Angelo
Titolo originale: The Infernal Devices – Clockwork Angel
Autore: Cassandra Clare
Casa editrice: Mondadori
Numero di pagine: 480
Prezzo: € 11,50
Serie: “The Infernal Devices” #01
Genere: Urban Fantasy

“Tessa Gray, orfana sedicenne, lascia New York dopo la morte della zia con cui viveva e raggiunge il fratrllo ventenne Nate, a Londra, unico ricordo della vita predente, una catenina con un piccolo angelo dotato di meccanismo a molla, appartenuto alla madre. Quando il fratello maggiore scompare all’improvviso, le ricerche portano la ragazza nel pericoloso mondo sovrannaturale della Londra vittoriana. Sarà rapita, ingannata, sfruttata per la sua straordinaria capacità di trasformarsi e assumere l’aspetto di altre persone. La salveranno due Shadowhunters, Will e Jem, destinati a combattere i demoni, nonché a mantenere l’equilibrio tra i Nascosti e fra questi e gli umani. Tessa sarà costretta a fidarsi. Si unirà a loro nella lotta contro i demoni per poter imparare a controllare i propri poteri e riuscire finalmente a trovare Nate. Ma tutto ciò la porterà al cuore di un arcano complotto che minaccia di distruggere gli Shadowhunters, e le farà scoprire che l’amore può essere la magia più pericolosa di tutte.”

Il primo libro è intitolato “l’Angelo” e parla di una strega mutaforma di nome Tessa che, arravata a Londra sall’America, incontra due affascinanti shadowhunters e di come la sua vita cambia radicalmente. La sua esistenza è sconvolta dal pericolo, dall’avventura e specialmente dall’amore.

La trama è interessante, a mio parere soprattutto perchè è ambientata nel 1800, un periodo che mi è sempre piaciuto molto. E’ completamente diverso da quello dalla saga successiva, “gli strumenti mortali”, per cui se avete paura di una ripetizione non preoccupatevi, non correte questo rischio.
La Londra di Tessa è caratterizzata da un gran numero di carrozze fastose, vestiti eleganti e ingombranti e da grandi e magnifici balli a cui partecipa tutta l’élite della società.

Gli antagonisti, o meglio, l’antagonista principale è un vero e proprio cattivo, è senza pietà e senza scrupoli, determinato a raggiungere il suo obiettivo a qualcunque costo, macchinando di nascosto e eliminando tutti quelli che intralciano il suo percorso.

Ma, lasciatemelo dire, il punto di forza di questo libro non è a trama, come nell’altra serie, bensì i sentimenti e le emozioni che provano i protagonisti. L’amore, la gelosia e la sofferenza causata magari da sentimenti non ricambiati sono così intensi e descritti in modo tanto realistico e approfondito da attirarti in un vortice di passione che ti fa piangere, sorridere o esultare di felicità proprio come se il protagonista fossi tu.
Questo è parte di tutta la serie, anche se nel primo libro di cominciano a intendere le emozioni dei personaggi tenute nascoste per la maggior parte dello svolgimento della storia perchè, a causa dei loro caratteri o degli usi della società ottocentesca, sono tutti particolarmente introversi per non provocare sofferenze alle persone a cui tengono.

Consiglio vivamente di leggerlo, perchè è veramente molto bello e ben scritto. E parlando di scrittura, che dire dello stile della Clare? Ci sono poche parole per descriverlo. E’ semplicemente perfetto: è semplice, scorrevole e leggero. Non ho trovato punti morti che mi hanno fatto annoiare, anzi l’ho decisamente divorato! La sua grande immaginazione ha creato una storia complessa e intricante che ti obbliga a continuare a leggere senza riuscire a smettere.

Quindi come posso concludere? Beh, leggetelo, ne vale decisamente la pena!
Cecilia

Valutazione:

4.5 gira

Recensione: Gli uomini che odiano le donne di Stieg Larsson

Ehi, ciao a tutti!
Non posso crederci di essere riuscita a pubblicare, sembra un sogno.
Dopo tanto lavoro finalmente sono riuscita a scrivere qualcosa di mio, sono davvero soddisfatta.
Oggi io e Cecilia abbiamo deciso di rintanarci in casa, nonostante sia sabato, per dare vita a questo blog altrimenti ancora vuoto.
Quindi eccoci qua con la mia prima recensione.
Spero vi piaccia.
Un bacio a tutti e buon pomeriggio!
Nathan.

L’autore: Nato a Skelleftehamn, in Svezia, nel 1954 e morto a Stoccolma nel 2004 a causa di un attacco cardiaco, Stieg Larsson è stato scrittore e giornalista. Noto come esperto di organizzazioni di estrema destra e neonaziste, è stato fondatore della rivista antirazzista Expo, consulente di Scotland Yard e corrispondente dal Regno Unito, consulente del ministero di Giustizia, inviato per l’OSCE. Larsson aveva progettato poco prima della sua morte una serie di dieci libri, che aveva proposto a una delle principali case editrici svedesi, la Norstedts, consegnando anche i primi tre romanzi che avrebbero fatto parte della trilogia Millennium, composta da Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta. Prima di morire aveva inoltre già sviluppato il quarto ed il quinto volume della serie. Dopo la scomparsa di Larsson, i suoi romanzi hanno conosciuto un incredibile successo, dapprima in Svezia e subito dopo in Francia, pubblicati da Actes Sud. Da qui in poi la diffusione in tutta Europa, dove i tre romanzi sono stati senza dubbio il caso letterario dell’anno 2008. In Italia i suoi libri sono stati pubblicati da Marsilio, ottenendo straordinari risultati di vendita in un intervallo temporale brevissimo.

3179332Titolo: Uomini che odiano le donne
Titolo originale:Man som hatar kvinnor
Autore: Stieg Larsson
Casa editrice: Marsilio editori
Numero di pagine: 688
Prezzo: € 14.00
Serie: “Millennium” #01
Genere: Romanzo thriller, poliziesco

 

Ti racconterò la storia della famiglia Vanger. È una storia lunga e cupa, di odio, liti famigliari e smodata avarizia. Il motivo che mi spinge è il più semplice: la vendetta. E ciò che desidero è che ascolti la mia storia fino in fondo.”

È così che Mikael Blomkvist, reporter economico della redazione Millennium, un concentrato di giustizia, lealtà, intelligenza e professionalità, insieme a Lisbeth Salander, ragazza asociale con un quoziente intellettivo ben superiore alla media e niente meno che un haker professionista, sono la coppia perfetta per risolvere i crimini più violenti e crudi e a stanare “quei bastard che odiano le donne”.

La trama è sicuraente molto complessa, ma ciò che rende questo libro realmente perfetto è la capacità dello scrittore di rendere chiare le situazioni, approfondendo ogni evento ed ogni singolo personaggio nel minimo dettaglio senza risultare noioso e senza far perdere al lettore nemmeno per un secondo l’attenzione sulla trama. Larsson è anche molto abile nel presentare argomenti di natura politica, economica e istituzionale in modo tale da permettere anche a chi non è competente in materia di comprendere lo svolgimento delle indagini.

Se avete voglia di lasciarvi affascinare dai personaggi e dalla loro genialità perdendovi in una trama che vi potrebbe coinvolgere notte e giorno, allora vi consiglio vivamente questo capolavoro.

Buona lettura e ricordate: “TUTTI HANNO DEI SEGRETI, SI TRATTA SOLO DI SCOPRIRE QUALI.”

Valutazione: 

5 gira