Recensione: Gli uomini che odiano le donne di Stieg Larsson

Ehi, ciao a tutti!
Non posso crederci di essere riuscita a pubblicare, sembra un sogno.
Dopo tanto lavoro finalmente sono riuscita a scrivere qualcosa di mio, sono davvero soddisfatta.
Oggi io e Cecilia abbiamo deciso di rintanarci in casa, nonostante sia sabato, per dare vita a questo blog altrimenti ancora vuoto.
Quindi eccoci qua con la mia prima recensione.
Spero vi piaccia.
Un bacio a tutti e buon pomeriggio!
Nathan.

L’autore: Nato a Skelleftehamn, in Svezia, nel 1954 e morto a Stoccolma nel 2004 a causa di un attacco cardiaco, Stieg Larsson è stato scrittore e giornalista. Noto come esperto di organizzazioni di estrema destra e neonaziste, è stato fondatore della rivista antirazzista Expo, consulente di Scotland Yard e corrispondente dal Regno Unito, consulente del ministero di Giustizia, inviato per l’OSCE. Larsson aveva progettato poco prima della sua morte una serie di dieci libri, che aveva proposto a una delle principali case editrici svedesi, la Norstedts, consegnando anche i primi tre romanzi che avrebbero fatto parte della trilogia Millennium, composta da Uomini che odiano le donne, La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta. Prima di morire aveva inoltre già sviluppato il quarto ed il quinto volume della serie. Dopo la scomparsa di Larsson, i suoi romanzi hanno conosciuto un incredibile successo, dapprima in Svezia e subito dopo in Francia, pubblicati da Actes Sud. Da qui in poi la diffusione in tutta Europa, dove i tre romanzi sono stati senza dubbio il caso letterario dell’anno 2008. In Italia i suoi libri sono stati pubblicati da Marsilio, ottenendo straordinari risultati di vendita in un intervallo temporale brevissimo.

3179332Titolo: Uomini che odiano le donne
Titolo originale:Man som hatar kvinnor
Autore: Stieg Larsson
Casa editrice: Marsilio editori
Numero di pagine: 688
Prezzo: € 14.00
Serie: “Millennium” #01
Genere: Romanzo thriller, poliziesco

 

Ti racconterò la storia della famiglia Vanger. È una storia lunga e cupa, di odio, liti famigliari e smodata avarizia. Il motivo che mi spinge è il più semplice: la vendetta. E ciò che desidero è che ascolti la mia storia fino in fondo.”

È così che Mikael Blomkvist, reporter economico della redazione Millennium, un concentrato di giustizia, lealtà, intelligenza e professionalità, insieme a Lisbeth Salander, ragazza asociale con un quoziente intellettivo ben superiore alla media e niente meno che un haker professionista, sono la coppia perfetta per risolvere i crimini più violenti e crudi e a stanare “quei bastard che odiano le donne”.

La trama è sicuraente molto complessa, ma ciò che rende questo libro realmente perfetto è la capacità dello scrittore di rendere chiare le situazioni, approfondendo ogni evento ed ogni singolo personaggio nel minimo dettaglio senza risultare noioso e senza far perdere al lettore nemmeno per un secondo l’attenzione sulla trama. Larsson è anche molto abile nel presentare argomenti di natura politica, economica e istituzionale in modo tale da permettere anche a chi non è competente in materia di comprendere lo svolgimento delle indagini.

Se avete voglia di lasciarvi affascinare dai personaggi e dalla loro genialità perdendovi in una trama che vi potrebbe coinvolgere notte e giorno, allora vi consiglio vivamente questo capolavoro.

Buona lettura e ricordate: “TUTTI HANNO DEI SEGRETI, SI TRATTA SOLO DI SCOPRIRE QUALI.”

Valutazione: 

5 gira